Antonio Salerno
creatività e ricerca concettuale: gli elementi della sua arte.

Antonio Salerno nasce in Calabria nel 1989.
Fin dall’infanzia, manifesta un vivo interesse verso il disegno e la pittura. Già dalle prime espressioni da autodidatta, traspare un talento innato. Questo lo spinge ad indirizzarsi verso studi che gli permettono di valorizzare il suo estro e dare spazio alla sua personalità artistica. Con il diploma di Maestro d’Arte in tasca, approfondisce lo studio delle tecniche pittoriche e si lancia in un lungo percorso di sperimentazione, fino a sviluppare uno stile unico e inconfondibile. Avanzate conoscenze tecniche, spiccata creatività e ricerca concettuale: questi sono gli elementi della sua arte. Un’arte che, sotto il rosso dei suoi cieli, spazia dal realismo del ritratto ai colori accesi e lo stile vivace e combattivo del surrealismo.

Con la Dama Bianca nel 2011, arriva il successo internazionale. E il suo Cent’anni di Solitudine, ispirato al romanzo di Garcia Marquez, lo consacra definitivamente come artista nel 2013. Lo stesso anno è ricevuto dal Papa Francesco, al quale dona un opera che lo ritrae, accolta con simpatia e apprezzamento dal pontefice. Il 2014 è l’anno di Frittura Notturna, lavoro con il quale ottiene la quotazione nel mercato ufficiale dell’arte. Frittura Notturna si converte anche nella sua prima installazione al San Babila di Milano, accolta con stupore ed interesse dal pubblico e dalla critica internazionale.

images
“Fuori dagli schemi, libero da ogni ingranaggio!”
- Antonio Salerno
images

ANTONIO SALERNO
Artist - Creative - Human

L'arte come linguaggio universale, straordinario collante di popoli, può e deve operare per un mondo migliore. Da qui l'a sua' originalità del Salerno, nel portare avanti una vivace comunicazione.

I numeri e le mostre del Salerno in Europa

48
Artwork
100000
Idee
26
Mostre